Due Lune: uno dei tanti...o forse no!

Se sei da poco entrato in contatto con il nostro mondo, leggi qua.

Esiste davvero al giorno d’oggi, fra tutte le aziende che sgomitano per avere sempre più clientela e visibilità, una realtà (o un prodotto) che meriti sul serio l’attenzione e, soprattutto, la fiducia incondizionata da parte dei consumatori? Se anche tu te lo sei chiesto almeno una volta allora seguici nel nostro ragionamento (è lungo ma ne varrà la pena).


In questo mondo milioni e milioni di persone si scervellano cercando invani di filtrare in qualche modo gli innumerevoli input con cui vengono bombardati quotidianamente. Input che cercano di trascinare tutti noi, a tutti i costi, all’interno del vortice dei mercati iper-competitivi in cui le aziende sono costrette ad operare selvaggiamente.

Si, è una vera e propria giungla! Centinaia di migliaia di prodotti, tutti simili, alcuni costosi, altri con prezzi esageratamente bassi.

In ogni settore infatti, che siano prodotti di consumo o servizi, che si tratti di acquistare in negozi fisici o sul Web, orientarsi non è affatto facile e spesso il rischio che si corre è proprio incappare nella scelta sbagliata per via dell’incapacità di scegliere con giudizio.
A tal proposito, una domanda a bruciapelo te la voglio fare.
In base a cosa acquisti una scarpa? O più genericamente, quali sono gli aspetti che prendi in considerazione prima di fare una qualche scelta d’acquisto?
Prenditi un secondo e riflettici pure.
Nel frattempo ti voglio far analizzare la questione da un altro punto di vista, cioè vedendo le cose come le vede l’imprenditore (o più ampiamente l’azienda).
Essere presenti oggi in questo mercato, starai pensando, per un’impresa è roba da uscirne pazzi!
In effetti per noi produttori tutto questo vuol dire essere obbligati a mettersi “in mostra” assieme a tante altre realtà. Altre aziende, altri negozianti e commercianti, ognuno con la propria idea, i propri prodotti e certamente intenti a battagliarsi spietatamente le une con gli altri!

Come possiamo quindi pensare di avere noi una speranza di imporci sugli altri e nelle scelte dei consumatori?

Imporsi…potrebbe sembrare quasi presuntuoso dire di volersi imporre, ma fidati quando ti dico che in questo mondo “pazzo” l’unico modo per sopravvivere per noi è sovrastare la concorrenza.
E per sovrastare i competitors bisogna fare qualcosa di unico ed offrirlo alla propria clientela di riferimento. Deve essere qualcosa che gli altri concorrenti non offrono.

– Ok, ma voi non vendete forse calzature? Che cosa hanno le vostre calzature di così unico e speciale? –

Fai bene a pensare questo, ne hai pieno diritto.
Ci saranno persone che avranno sicuramente il proprio negoziante di fiducia in fatto di scarpe, oppure un marchio di calzature preferito e di cui si fidano ciecamente.
Addirittura per noi il rischio potrebbe essere quello di venir considerati semplicemente gli ultimi arrivati, essendo il nostro un brand giovane, e quindi non meritevoli di attenzione.

Già, ma come siamo arrivati fin qui oggi? Perché non abbiamo chiuso bottega nonostante l’inizio della crisi?

Ti voglio ricordare che il trend nell’ultimo decennio che riguarda la regione Marche parla di 2 aziende fallite al giorno, 580 l’anno…e nel distretto calzaturiero del Fermano-Maceratese si traduce in quasi un calzaturificio al mese che fallisce miseramente o chiede il concordato.
Ma facciamo un piccolo passo indietro nel tempo, quando le cose nel nostro settore funzionavano diversamente.

goodyear

L’idea di aprire il nostro calzaturificio è nata infatti sul finire degli anni 70 grazie alla passione sferzante del nostro titolare, allora 18enne, Franco Zamponi e in quei tempi si può dire che esisteva soltanto…il calzaturificio!
Mi spiego subito.
Impostare il lavoro era piuttosto semplice all’epoca: bastava soddisfare le richieste del mercato e di grossi ordinativi ne arrivavano ogni stagione. Tedeschi, russi, olandesi, giapponesi…si lavorava “a commessa” con tantissimi clienti, e i risultati arrivavano senza troppi problemi.
Insomma, avere un calzaturificio era tutto ciò che bastava per campare e dare lavoro alle famiglie del posto. Con questo non voglio dire che sia stato un gioco da ragazzi gestire un’impresa con 40 persone, eh…ma voglio semplicemente spiegarti che prima, quando le cose andavano “bene”, passami il termine, si aveva molta meno paura della concorrenza.
Soltanto in tempi relativamente recenti ci siamo visti costretti, trovandoci di fronte ad alcune problematiche importanti, ad aprire gli occhi.
Burocrazia asfissiante, calo degli ordini, crisi nascente…abbiamo per forza di cose dovuto svoltare, cambiare, rivoluzionare la nostra azienda e abbandonare le care vecchie abitudini.
Cambiando rotta e soprattutto strategia, abbiamo scelto quindi di aprire un primo punto vendita diretto al pubblico, a Corridonia, a due passi dalla nostra fabbrica.
Nasce il marchio Due Lune e ci si getta a capofitto nel mondo della vendita al dettaglio, svoltando pagina e salutando anni e anni di lavoro a commessa.
Una scelta coraggiosa, senza dubbio.
Ma avevamo un’idea precisa: avevamo desiderio di fare crescere e di rafforzare quella che era la percezione del nostro marchio, almeno nella nostra zona.
Per per farlo ci siamo rimboccati le maniche e grazie ai risultati incoraggianti raggiunti abbiamo successivamente aperto di volta in volta altri punti vendita sul territorio italiano. 
Lo abbiamo fatto perché la nostra idea era quella di entrare in contatto con la gente. Questo ci ha permesso di apprendere che, pur vivendo in un mondo saturo di prodotti di ogni genere e per tutte le tasche, ci sono ancora persone che sono sensibili al tema del Made in Italy.

Un ultimo grande baluardo. Una resistenza.

Ma, attenzione, non ci riferiamo a quel Made in Italy “malato”  rappresentato dalla sola ostentazione del bene, inteso come di lusso, così come viene spesso percepito all’estero e che incarna solo uno status sociale, bensì a quel concetto più ampio che è condiviso da tutti coloro che vogliono semplicemente il bello ed il ben fatto e amano conoscere la storia umana che c’è dietro il prodotto finito.
Quante volte ti sarà capitato di trovare in giro prodotti alla quale inizialmente eri interessata e che avresti voluto acquistare ma che, per un motivo o per un altro, hai dovuto lasciare sullo scaffale?
Magari non sapevi quale fosse la sua provenienza e non ti sei fidata.
Oppure, se il prodotto era di un marchio ben noto, magari vi hai rinunciato per una questione economica (di prezzo).
Il Made in Italy infatti viene spesso oggi captato come un qualcosa che in molti non possono più permettersi.
E, cosa ancor più grave, tante persone non hanno più percezione di cosa sia veramente “prodotto in Italia”, essendo ormai quasi svilito il significato dietro a queste parole.

E’ qui che entriamo in scena noi.

Con i nostri prodotti siamo diventati un punto di riferimento imprescindibile per chi desidera approcciare al vero prodotto artigianale e 100% italiano in modo consapevole.

finissaggio

Sai perché ci siamo riusciti?
Perché siamo gli unici in Italia che gestiscono direttamente tutte la filiera produttiva e distributiva, dalla realizzazione della scarpa alla consegna nei nostri negozi.
Siamo i soli che sono riusciti ad accorciare le distanze con il cliente finale, accompagnandolo in un percorso di formazione che lo ha reso finalmente consapevole di fronte al mondo delle scarpe.
Fin dalla nascita del primo spaccio aziendale di Corridonia abbiamo cercato di indirizzare coloro i quali mostravano genuina passione e interesse per il nostro mondo in un percorso di crescita e lo abbiamo fatto sin dai primi istanti.

– Dalla fabbrica a Voi –

Lo leggerai spesso, perché racchiude un po’ il senso della cosa: chi si affida a noi sa di poter finalmente contare su una realtà si mette in gioco ogni giorno per dare tutti gli strumenti per capire quelle che sono le proprie esigenze in fatto di calzature.
Noi ti terremo per mano e fidati, ti guideremo consapevolmente ad una scelta migliore.
Ciò che ci differenzia rispetto a tutti i negozi di scarpe che magari hai frequentato finora è il nostro modo di intendere il prodotto italiano artigianale: questo ci è possibile perché ci siamo focalizzati su dei punti chiave e su aspetti per noi imprescindibili.
Leggili e capirai immediatamente perché tantissime persone ogni giorno ci danno la loro fiducia.
E non mancare di dare subito un’occhiata alla lista dei nostri punti vendita, fatti coraggio perché sarà l’occasione giusta per approfondire il discorso di persona e potrai finalmente anche tu vedere con occhi diversi il mondo della calzatura artigianale.
Non te ne pentirai, è una promessa!

You may also like

7 Commenti

  • Paola 8 Settembre 2019   Reply →

    Ho avuto modo di acquistare un paio delle vostre calzature e le ho trovate fantastiche, tanto da portarle tutto lo scorso inverno. Tornerò ad acquistarle sperando di trovare sempre la stessa qualità! Ottimo rapporto qualità/prezzo@

    • Staff Due Lune 9 Settembre 2019   Reply →

      Salve Paola,
      la ringraziamo di cuore per aver condiviso il suo riscontro positivo; speriamo di vederla presto in futuro.
      Grazie ancora.
      Andrea

  • Claudio Pirro 12 Settembre 2019   Reply →

    Vostro cliente da anni amo il made in Italy e apprezzo i prodotti fatti bene. Voi ne siete un esempio. Bravi continuate così.

    • Staff Due Lune 12 Settembre 2019   Reply →

      Claudio,
      siamo davvero lieti di leggere le sue parole. Grazie davvero.

      Andrea

  • Maria rita 13 Settembre 2019   Reply →

    Giorno un piacere rivedervi purtroppo impedimenti familiari non hanno consentito di fare la consueta gita a Spoleto fatta esclusivamente per venire da voi …sempre soddisfatta del vostro lavoro. Spero di rivederci per quest’inverno per acquisto altra borsa se trovo rossa. Maria Rita da Roma

    • Staff Due Lune 1 Ottobre 2019   Reply →

      Salve Maria Rita,
      ti ringraziamo per la genuina testimonianza e ti aspettiamo volentieri! Non sappiamo di quale zona di Roma sei, ma sicuramente ti farà piacere sapere che lo scorso maggio abbiamo aperto un nuovo spaccio aziendale proprio in zona Casalotti, in Via di Selva Candida. Da qui potrai vedere gli orari e l’indirizzo esatto! Ti aspettiamo, a presto!

  • Renata gardenghi 16 Ottobre 2019   Reply →

    Vi ho conosciuto a Corridonia ed ho subito compreso la qualità dei vostri prodotti.
    Complimenti

Lascia un commento